Il gambero rosso sui mercati esteri

Fonte: Corriere Economia (ed. Mezzogiorno), 08/02/2016
Il brand lanciato a Mazara del Vallo. Oltre 400 gli addetti

Ci sono gamberetti e di dubbia provenienza e poi c’è il gambero rosso di Mazara del Vallo, cresciuto e pescato in Sicilia e d’ ora in poi pronto ad arrivare sulle tavole dei migliori chef della Terra come linea di surgelati grazie alla nascita di «Don Gambero». «Mi piaceva l’ idea di valorizzare e commercializzare un prodotto figlio di un mare strepitoso come quello di Mazara del Vallo»: a parlare è Antonello Alfreducci che ha lasciato la sua carica di direttore generale di Longino&Cardenal, azienda milanese che ha sedi anche a Hong Kong e Dubai, che da 25 anni seleziona, importa e distribuisce alla ristorazione di tutto il mondo il meglio della gastronomia, per lanciarsi in una nuova avventura.

L’ avventura è quella di «Don Gambero», brand della Srl «Il Satiro Danzante», società partecipata della stessa Longino&Cardenal il cui chiaro e preciso obiettivo è diventare l’ autorevole firma di una linea di eccellenza di prodotti surgelati del Mediterraneo spaziando dal prodotto di punta, ossia il Gambero Rosso siciliano, ai polpi, ai calamaretti, agli scampi e così via. «Il gambero rosso di Sicilia – spiega Alfreducci, ligure di nascita e milanese d’ adozione, già direttore marketing di Pernigotti, direttore vendite di Yomo e a capo di numerosi progetti in Galbani e Danone – è un prodotto pregiato e apprezzato dai migliori chef di tutto il mondo.

È un vero tesoro ricco di qualità organolettiche. Mazara del Vallo in Sicilia è una delle località maggiormente interessata dalla pratica della pesca del gambero rosso che ogni anno vanta un volume di circa milleottocento tonnellate di pesca, con oltre 400 addetti ai lavori.

Una pratica che va portata avanti con reti da pesca che vanno a fondo oltre i mille metri. Ovviamente con un procedimento altamente sostenibile, che non danneggia i mari». «Alfreducci – commenta Riccardo Uleri, titolare di Longino&Cardenal – ci ha insegnato a lavorare con numeri e budget, ha saputo riorganizzare la rete commerciale, ha ideato eventi quali i Longino Food Experience, ci ha insegnato la focalizzazione sulle vendite e ha strutturato ed enfatizzato i lanci dei nuovi prodotti. La scelta di investire nel pescato ed in modo particolare in quello di qualità, è stata quasi spontanea e naturale perché l’ azienda da ormai 25 anni è vocata alla selezione e alla distribuzione di cibi rari e preziosi». Preziosi come i prodotti griffati Don Gambero. «Il nostro obiettivo – continua Alfreducci – è essere chiari e trasparenti. Garanti della qualità. Anche per questo abbiamo prestato la massima attenzione anche alla presentazione del prodotto. Il nostro packaging è lineare, pulito, di classe. Un po’ zen. Come Don Gambero. Senza fronzoli ma già pronto a essere il maestro dell’ arte della qualità siciliana».

P. C.

Share:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial