Morto in ospedale Silvio Mirarchi, era il maresciallo dei carabinieri ferito ieri a Marsala

Non ce l’ha fatta Silvio Mirarchi, maresciallo dei Carabinieri di 53 anni: ieri sera a Marsala, nelle campagne tra le contrade Ciavolo e Ventrischi, era stato colpito da un colpo d’arma da fuoco alle spalle, mentre insieme a un collega stava compiendo degli accertamenti vicino a una serra utilizzata per coltivare marijuana. I messaggi di cordoglio da parte di Mattarella e Renzi.

Non ce l’ha fatta Silvio Mirarchi, maresciallo dei Carabinieri di 53 anni: ieri sera a Marsala, nelle campagne tra le contrade Ciavolo e Ventrischi, era stato colpito da un colpo d’arma da fuoco alle spalle, mentre insieme a un collega stava compiendo degli accertamenti vicino a una serra utilizzata per coltivare marijuana.

Sarebbero stati numerosi i colpi esplosi contro i due militari dai malviventi: uno di essi ha attinto il maresciallo Mirarchi alla schiena ed è andato a perforare l’aorta. Inevitabile una fatale emorragia, quando il sottufficiale dell’Arma è giunto al Civico di Palermo stamattina, trasportato in elicottero dal Paolo Borsellino di Marsala, dove aveva ricevuto ieri sera i primi soccorsi, le sue condizioni erano già gravissime.

Nella zona dove il maresciallo è stato ferito a morte, poco più di una settimana fa era stato rinvenuto il cadavere di un uomo proveniente dalla Romania, E sempre nella stessa zona, qualche giorno prima, un altro uomo era stato ferito a colpi di fucile, mentre tentava di rubare delle piantine di marijuana da una coltivazione.

Proprio in tale circostanza i carabinieri hanno scoperto le piantagioni esistenti nelle campagne tra le contrade Ciavolo e Ventrischi: poco distante dal luogo dell’agguato sono state trovate due serre con seimila piante di marijuana.

Dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, è stato inviato un messaggio di cordoglio al comandante generale dei Carabinieri Tullio Del Sette in cui si esprime la ferma condanna per «il brutale agguato, che priva l’Arma di un servitore dello Stato coraggioso ed esemplare».

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha espresso al comandante Del Sette, ai carabinieri e ai familiari del militare ucciso, le condoglianze sue e del Governo .

Share:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial