Biancavilla, rinvenuto in un’auto il cadavere di un uomo con la testa fracassata

La testa fracassata e il corpo abbandonato dentro l’automobile posteggiata ai margini della strada provinciale 167. È la scoperta che hanno fatto ieri i carabinieri di Biancavilla che, allertati da una telefonata, hanno ritrovato il cadavere di Antonio Crispi, 43enne di Adrano. Si segue la pista dell’omicidio

Fonte web

La testa fracassata e il corpo abbandonato dentro l’automobile posteggiata ai margini della strada provinciale 167, che da Biancavilla porta a contrada Rinazzi.

È la scoperta che hanno fatto ieri i carabinieri del posto che, allertati da una telefonata, hanno ritrovato dentro a una Fiat Stilo grigia vecchio modello il cadavere di Antonio Crispi, 43enne di Adrano, uno dei gestori del chiosco di piazza Sgriccio di Biancavilla.

La vittima, che sembrerebbe essere stata presa a sassate, è ancora sul posto. Dove è arrivato il medico legale per i primi rilievi. Si segue la pista dell’omicidio.

Il cadavere si trova davanti alla sbarra che dà accesso a un fondo agricolo privato, poco prima di un noto ristorante dell’hinterland catanese.

La vettura è ferma ai margini della strada e ad avvisare le forze dell’ordine sarebbe stata una telefonata arrivata ai carabinieri biancavillesi ieri mattina. A seguire le indagini sono i carabinieri di Paternò con il supporto della stazione di Biancavilla e del commissariato di polizia adranita.

Share:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial