È stato trovato nel fondale delle acque di Stazzo, borgo marinaro di Acireale, il corpo senza vita di G.F, 64 anni, il sub scomparso il 27 dicembre. L’uomo, che in paese era conosciuto come un bravo sommozzatore, si ritiene sia morto a causa di un malore. A recuperarne il corpo sono stati gli uomini della Guardia Costiera e i sommozzatori dei Vigili del Fuoco.

Fonte web

È stato trovato nel fondale delle acque di Stazzo, borgo marinaro di Acireale, il corpo senza vita di G.F, 64 anni, il sub scomparso il 27 dicembre. L’uomo, che in paese era conosciuto come un bravo sommozzatore, si ritiene sia morto a causa di un malore.

A recuperarne il corpo sono stati gli uomini della Guardia Costiera e i sommozzatori dei Vigili del Fuoco che per 72 ore sono stati impegnati nelle ricerche. A presentare la denuncia di scomparsa ai carabinieri era stato il figlio del sub che ha raccontato dell’abitudine del padre di fare immersioni in quello specchio di mare.

Nel porticciolo di Stazzo era stata trovata l’auto del subacqueo e da li’ erano state avviate le ricerche.

Share: