Savoca, localizzato il segnale del cellulare di Roberto Scipilliti. Un’ombra nel passato dell’uomo

È stato agganciato da un ripetitore installato a Savoca il segnale del cellulare di Roberto Scipilliti, il vigile del fuoco di Roccalumera scomparso nel pomeriggio di giovedì: la sua auto è stata rinvenuta di fronte a un bar a Santa Teresa Riva. Indagini a tutto campo da parte dei Carabinieri: è emersa anche una vicenda poco limpida nel passato dell’uomo

È stato agganciato da un ripetitore attivo a Savoca il segnale del cellulare di Roberto Scipilliti, il vigile del fuoco di Roccalumera scomparso nel pomeriggio di giovedì: la sua auto è stata rinvenuta di fronte a un bar a Santa Teresa Riva.

Indagini a tutto campo da parte dei Carabinieri, coadiuvati da squadre di volontari e pompieri i quali hanno perlustrato le scarpate sottostanti al borgo collinare di Savoca, almeno fino a quando la fitta pioggia non li ha costretti a interrompere le ricerche.

Sotto il profilo investigativo, è emersa anche una vicenda poco limpida nel passato dell’uomo, il quale è stato arrestato nell’ottobre del 2014 per truffe compiute tra il 2010 e il 2011 ai danni dell’Unione Europea e dell’Agea mettendo in pratica un raggiro abbastanza comune.

In particolare, Scipilliti avrebbe convinto undici suoi concittadini a sottoscrivere false attestazioni in relazione a terreni agricoli sui quali non potevano esercitare alcun diritto: il vigile del fuoco avrebbe ricompensato ifalsi beneficiari con una piccola parte delle somme percepite dall’Unione Europea, trattenendo tutto il resto dei contributi orrenuti in maniera indebita.

Share:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial