Savoca, il Castello Pentefur aperto al pubblico a Pasquetta: è la prima volta dopo 300 anni

È uno dei gioielli architettonici più preziosi della Città metropolitana di Messina e per più di 300 anni è stato off-limits per i visitatori: a Pasquetta il Castello Pentefur sarà aperto al pubblico e lo staff delle guide di Proposta 3.0 guideranno turisti e visitatori alla scoperta del complesso monumentale, riqualificato grazie all’impegno della famiglia Nicotina che ne è proprietaria.

È uno dei gioielli architettonici più preziosi della Città metropolitana di Messina e per più di 300 anni è stato off-limits per i visitatori: a Pasquetta il Castello Pentefur sarà aperto al pubblico e lo staff delle guide di Proposta 3.0 guideranno turisti e visitatori alla scoperta del complesso monumentale, riqualificato grazie all’impegno della famiglia Nicotina che ne è proprietaria.

Si tratta, in particolare, di un avamposto di età medievale con pianta quadrangolare irregolare e merlatura di tipo guelfa; le mura sono state dichiarate «d’interesse storico ed architettonico particolarmente importante». È uno dei siti siciliani che hanno ricevuto segnalazioni e inclusi nella lista dei Luoghi del Cuore di Sicilia del Fondo Ambiente Italiano, nella quale compaiono, tra gli altri, la tomba di Antonello da Messina nella città dello Stretto, la fontana del Milite Ignoto ad Augusta, il castello di Sperlinga, la chiesa Madre di Santa Venera a Santa Venerina, il Bastione degli Infetti a Catania, il quartiere Arabite a San Piero Patti, la riserva dello Zingaro.

Share:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial