100Nove in Edicola, le anteprime del nuovo numero

Le anteprime di 100Nove (Domani in Edicola)

IDENTIKIT/ Ecco gli affari di Ezio Bigotti in Sicilia
C’è un filo che lega l’immobiliarista Ezio Bigotti, la cui società Sti è stata perquisita dalla Guardia di Finanza a Roma, e l’avvocato Piero Amara di Siracusa, l’avvocato dell’Eni in Sicilia: un giro di fatture false. La Procura di Roma, con una indagine coordinata dal procuratore aggiunto Paolo Ielo, ora sta passando al setaccio il ruolo di Ezio Bigotti in Sicilia, dove è stato amministratore della Spi, società patrimonio immobiliare della Regione, sulla quale grava un contenzioso di 80 milioni di euro.

RISERVATO/ Un piano segreto per vendere l’Ast, la società regionale dei trasporti
Un piano segreto per vendere l’Ast, la società delle autolinee regionali. E’ la rivelazione che fa 100Nove in edicola su un documento che prevede la cessione al mercato per la società che occupa mille dipendenti. Dopo un esposto degli operatori privati del settore, il presidente Massimo Finocchiaro insieme ai dirigenti dell’assessorato alle Infrastrutture è stato convocato a Bruxelles per chiarire a che titolo l’Ast abbia incassato 200 milioni di euro di contributi dalla Regione. Ma a finire sulla graticola sono anche le autolinee private.

POLITICA/ Il Pd a Messina “laurea” Laccoto e l’Ateneo apre le porte ai tesseramenti
Il Pd cambia pelle a Messina: le primarie incoronano Pippo Laccoto, deputato di Brolo, nuovo leader della provincia. Al congresso vanno nove esponenti, cinque “Renziani”, due della mozione “Emiliano” e due della mozione “Orlando”. Grande esclusa, il capogruppo di Messina Antonella Russo, che è anticipata in graduatoria da un “omonimo”, Alessandro Russo. Intanto  l’Ateneo di Mdessina per la prima volta sposta il suo asse a sinistra…

INCHIESTA/ Disservizi sociali, viaggio nelle coop dell’assistenza, da sempre appesi alle proroghe
Braccio di ferro sui servizi sociali a Messina:  Cittadinanzattiva segnala all’Anac le anomalie di alcuni bandi di gara promossi dal Comune di Messina. Viaggio-inchiesta sui servizi resi alla cittadinanza, dove emergono anomalie nella gestione operativa non solo della casa di riposo “Casa Serena”, ma anche nei servizi di assistenza a domicilio, dove il bando è stato unificato per un unico fornitore. La differenza con Palermo, dove le famiglie indigenti non vengono chiamate alla compartecipazione alle spese e i profili di incompatibilità e parentopoli segnalati..

Share:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial