Il maggio dei libri, primavera culturale villafranchese

VILLAFRANCA TIRRENA. “Il maggio dei libri”, l’iniziativa che è stata promossa dal Mibact (Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo) sbarca a Villafranca Tirrena, organizzata dalla Pro Loco, patrocinata dal Comune tirrenico e sostenuta da varie attività commerciali dislocate sul territorio villafranchese e messinese.

Gli eventi in programma abbracceranno un vasto ventaglio di tipologie di interventi, da quelli strettamente letterari a quelli a vocazione ricreativa e ludica.

Dopo la presentazione del programma, avvenuta nella mattina del 29 aprile nell’Aula Consiliare del Comune villafranchese, la prima attività inserita nel palinsesto dell’iniziativa, prevede il “Primo Maggio in Festa”, in Piazza G. Campagna, e sarà strutturata in un pomeriggio di attività d’animazione dalle ore 16:30, a cura dell’Associazione Villafranca Giovane.

A seguire, il 5 maggio si assisterà all’incontro che si svilupperà sotto forma di conversazione sul fumetto con il maestro e artista di fama internazionale Lelio Bonaccorso, previsto alle 19:00 al Centro Commerciale La Briosa.

Il giorno successivo, sabato 6 maggio, nei locali della Cartolibreria “La Fenice”, avrà avvio il Laboratorio “L’isola che c’è”, rivolto principalmente a un pubblico giovanile (bambini dai 5 agli 11 anni), a cura di Maria Rosa Irrera con la collaborazione de “La Casa delle Note”. Il progetto si svilupperà in una serie di tre appuntamenti (“Chi ha mai visto un cattivo?”, 6 maggio; “Giovanni e Paolo”, 20 Maggio; “Il libro invisibile”, 27 Maggio), dando forma a un percorso di scoperta e analisi profonda e irriverente sul tema del “male”, cercando di sondare le storture della società contemporanea. Sarà un programma innovativo e dalle ottime premesse, che si prospetta essere un utile strumento per i più giovani per confrontarsi con temi spesso sottovalutati o evitati per la loro delicatezza, ma la cui analisi, scevra da ogni preconcetto, può costituire il trampolino di lancio per sollecitare quello spirito critico che permetterà a tutti i partecipanti di arricchirsi di esperienze che formeranno, un giorno, adulti più consapevoli e critici nei confronti della realtà circostante.

Non a caso “Attraverso il divertimento di un incontro, tra parole dei libri e parole dei bambini, si cercheranno – spiegano gli organizzatori – di raccontare anche le ferite della Nostra Isola, intravedendo insieme “un’isola che non c’è”, ma che possiamo costruire… nella convinzione che il pensiero critico e creativo e la condivisione siano la migliore arma anche contro la mafia”.

Da giovedì 11 e per tutti i giovedì seguenti (18 e 25 maggio) anche la Biblioteca Comunale sarà un luogo adibito ad incontri tra appassionati di lettura, che potranno confrontarsi in una serie di percorsi tematici. Nella prima data, 11 maggio, ospiti della Biblioteca Comunale alle ore 16:30, saranno l’editore Armando Siciliano e l’autore Giuseppe Corica, autore dei titoli “La voglia di melagrana”, “La terra in amore” e “Quando Antonio guardò il cielo”, i primi due romanzi e il terzo una raccolta di racconti. Queste opere, che conducono il lettore in memorie siciliane dai tocchi romantici rappresentati con uno stile narrativo molto moderno, saranno al centro della presentazione che animerà il primo dei tre appuntamenti previsti.

Giorno 12 anche il monumento simbolo di Villafranca Tirrena, il Castello di Bauso, aprirà i suoi cancelli alla manifestazione letteraria, ospitando, in occasione di un incontro dell’alternanza scuola-lavoro promossa dall’Unpli (Unione Nazionale Pro Loco Italia) di Messina, gli studenti del Liceo Scientifico di Spadafora. Sarà possibile, in quell’occasione, riscoprire parte della storia della ristrutturazione del Castello e del corpus di leggende più famose legate al monumento, in particolar modo quella di Pasquale Bruno, ripresa dal romanziere ottocentesco Alexandre Dumas padre.

Il 14 maggio, ancora una volta in Piazza G. Campagna, avrà luogo l’evento “I love Mamma”, a partire dalle 16:30, a cura dell’associazione Villafranca Giovane.

La mattina di giorno 20 sarà invece dedicata alla “Marcia della Legalità”, manifestazione fondamentale e giunta alla sua quinta edizione, che servirà a rinnovare la memoria di Francesca Morvillo e gli agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo, Antonio Montinaro, Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina, morti insieme ai giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino nelle stragi di Capaci e Via D’Amelio. L’appuntamento è promosso dall’Associazione Villafranca Giovane, con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale e la collaborazione dell’associazione Poseidon, dell’Istituto comprensivo di Villafranca Tirrena, retto dalla professoressa Ester Elide Lemmo, e dal Liceo scientifico Galileo Galilei di Spadafora.

Il 21 maggio si terrà all’Antico Frantoio Don Bastiano, in località Serro, un originale spettacolo con “balli, fuochi… e musica”, altro evento ricreativo che animerà la primavera villafranchese.

A conclusione del programma del Maggio dei Libri, si terrà la cerimonia di premiazione con cui si concluderà il concorso online di poesia e racconti brevi “Alza il volume Villafranca”, indetto dalla Pro Loco e sponsorizzato da La Gilda dei Narratori di Messina e da La Fenice di Villafranca Tirrena. Sarà possibile inviare i propri lavori all’indirizzo di posta elettronica alzailvolumevillafranca@gmail.com, dopo aver letto il regolamento che sarà pubblicato sulla pagina Facebook della Pro Loco Villafranca Tirrena nei prossimi giorni.

Sullo stesso spazio virtuale Facebook (ed anche sui profili Twitter, Telegram e Instagram della Pro Loco) sarà possibile tenersi aggiornati sulle attività già programmate e quelle che potrebbero essere aggiunte nel corso dello svolgimento dell’iniziativa, in modo tale da permettere di ampliare ulteriormente l’offerta del palinsesto, che si preannuncia già abbastanza ricco e foriero di novità e freschezza culturale, fattori che possono risvegliare coscienze e dare il suo apporto a una auspicabile apertura della società nei confronti della cultura del libro e della cultura in genere.

Share:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial