Il mare più pulito di Sicilia? Si trova a Castel di Tusa

TUSA. Bandiera Blu, l’autorevole riconoscimento assegnato dalla Fee alle località turistiche balneari e agli approdi turistici d’eccellenza, ha ancora una volta e per  ben tre anni consecutivi, riconfermato la qualità al “top” della spiagge “Lampare” e “Marina” di Castel di Tusa. Al litorale tirrenico, si è ora aggiunta anche la spiaggia di Santa Teresa Riva, come new entry.

La località turistica balneare del comune di Tusa, assurta agli onori della cronaca perchè ospita il governatore della Regione Sicilia Rosario Crocetta, infatti è stata nuovamente premiata con due prestigiose bandiere blu, assegnate da una giuria nazionale che si avvale del contributo di numerosi esperti e rappresentanti delle istituzioni, secondo parametri internazionali che spaziano dalla qualità delle acque di balneazione, alla gestione ambientale; dalla presenza di servizi e sicurezza sulle spiagge all’educazione e informazione ambientale.

A ritirare il riconoscimento, durante la cerimonia ufficiale a Roma, nella sede del Cnr, è stato il sindaco di Tusa, Angelo Tudisca, insieme al consigliere comunale Pasquale Serruto, che ha espresso grande soddisfazione per l’ambito premio che “contribuisce ad accrescere e a diffondere la gestione sostenibile del territorio e le buone pratiche ambientali messe in atto nell’azione ammnistrativa ed a fare maggiormente apprezzare l’eccellente qualità dell’acqua del mare dell’accogliente lido di Castel di Tusa”. L’amministrazione comunale di Tusa, infatti da sempre attenta alle problematiche ambientali, ha indirizzato la politica di gestione locale della rinomata e apprezzata località balneare verso un processo di sostenibilità ambientale sempre più di qualità che ha contribuito ad incrementare il turismo e ad innalzare il livello della qualità della vita dei residenti.

Il riconoscimento della FEE attesta proprio l’impegno nel mettere a disposizione di residenti e turisti un mare pulito e una spiaggia con tutti i servizi possibili, dalla raccolta differenziata all’accessibilità e alla sicurezza per i bagnanti.

Share:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial