L’Unesco visita i luoghi del Gal Nebrodi-Eolie

LIPARI. Dal 10 al 12 maggio prossimi, il territorio del GAL sarà oggetto di una visita esplorativa di studio da parte dell’Ufficio Regionale per la Scienza e la Cultura in Europa, con sede a Venezia, su mandato di UNESCO e del Coordinamento delle Cattedre UNESCO del Mediterraneo, MUNCH. Grazie al rapporto partenariale che il nostro GAL vanta con queste istituzioni, è stato possibile inserire i Borghi di Castroreale e di Novara di Sicilia nel Progetto “Small settlements. Enhancing rural-urban linkages through culture” promosso dalla Cattedra UNESCO dell’Università di Ferrara e dal Research Institute of Urbanisation, Xi’an Jaotong-Liverpool University di Suzhou (PRC).

Tale attività è stata presentata al Direttore Generale Aggiunto per la Cultura dell’UNESCO, il prof. Bandarin. Ha già raccolto un riscontro positivo in quanto si inserisce nell’ambito delle azioni previste nel nostro Piano di Azione Locale, presentato ed approvato il 26 ottobre 2016 dall’Autorità di Gestione della Regione Sicilia FEASR, e sviluppato sui due temi del Turismo Sostenibile e delle Reti di Imprese e che a breve inizierà ad avere attuazione nei nostri territori per la durata del periodo di Programmazione Comunitaria 2014-2020.

Share:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial