Una spiaggia così baby

«È il secondo anno consecutivo che abbiamo avuto questo riconoscimento che è importante, perchè è basato su più fattori, non solo sulla salubrità delle acque ma anche sulla possibilità di accesso alle spiagge per le famiglie e per i bambini: non ci può che far piacere», a parlare così è Pancrazio Lo Turco, sindaco di Giardini-Naxos. Che, rettangolo nel messinese, bagnato ad est dal mar Jonio e a sud dal fiume Alcantara a separarlo dal catanese, impronta calcidese dell’VIII secolo A.C., ha appena visto confermata la bandiera verde.

Il vessillo con tanto di paletta, stelle marine e stetoscopio indica una località marina italiana con caratteristiche adatte ai bambini, selezionata attraverso un’indagine fra un campione di pediatri. Un sigillo di garanzia, quello verde, unico al mondo in Italia, tanto che la cerimonia di consegna ha
inizio nel giorno della Festa della Repubblica, una due giorni a Montesilvano il 2 e 3 giugno prossimi. E nel 2017 ricorre il decennale di questo marchio di spiaggia a misura di bambino. Che dal 2008 si assegna con una ricerca ideata e condotta da Italo Farnetani, tra l’altro Professore Ordinario di Pediatria
Libera Università degli Studi di Scienze Umane e Tecnologiche di Malta, attraverso un questionario a pediatri italiani, 2305 in 10 anni, 200 nel 2017, sparsi in tutta Italia, per garantire una conoscenza diretta delle località nonchè di eventuali disturbi o malattie, registrate e contratte, tra universitari, ospedalieri e di famiglia, in collaborazione dal 2011 con Sipps, Società italiana di pediatria preventiva e sociale. Perchè i pediatri? Per la competenza professionale in merito a salute e crescita dei bambini.

E, mentre in tutta Italia, da nord a sud alle isole, sono in tutto 134 centri, in Sicilia sono 16 ad avere la bandiera verde. Nel messinese, oltre a Giardini, anche Marina di Lipari-Acquacalda-Canneto, nel palemitano Balestrate, Cefalù e Mondello, a Trapani Campobello di Mazara-Tre Fontane- Torretta Granitola, Marsala-Signorino e San Vito Lo Capo, nel ragusano Casuzze-Punta secca-Caucana, Ispica- Santa Maria del Focallo, Marina di Ragusa, Pozzallo-Pietre Nere, Raganzino, Scoglitti, in terra di Girgenti a Porto Palo di Menfi, a Catania la Playa, e a Siracusa Vendicari (scopri tutti i retroscena sul settimanale 100Nove Press in edicola o attraverso l’area abbonati).

Share:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial