Cos’hanno in comune tre delle più grandi star del panorama musicale pop internazionale? Semplice: le loro origini messinesi. Ci riferiamo a Natalie Imbruglia, Lady Gaga e Laura Pergolizzi in arte LP. Una è nata a Sydney, l’altra a New York e l’ultima nella zona di Long Island ma i loro nonni o bisnonni furono emigrati da Messina e provincia in cerca di fortuna in Australia o negli States. Natalie Imbruglia (4-2-1975) si afferma a livello mondiale col singolo “Torn”, considerata una delle canzoni simbolo degli anni ’90, che per ben 11 settimane consecutive fu il brano più trasmesso dalle radio americane oltre ad arrivare al 2° posto nelle classifiche britanniche.

 

“Smoke”, “Big Mistake”, “Shiver” e “Wishing I was ere” sono i titoli di alcuni altri singoli molto noti della cantante italo-australiana recentemente naturalizzata britannica. Vanta collaborazioni artistiche con Cat Stevens, Neil Young, e Cure e numerosi altri, inoltre si è cimentata con successo anche nella carriera cinematografica: “Johnny English” (2003) al fianco di John Malkowich e Rowan Atkinson
è il suo lavoro più noto tuttavia a partire dal 2010 si è buttata a capofitto nel cinema che è diventata per diversi anni, prima dell’uscita nel 2015 dell’album “Male”, la sua attività principale. Ha una sorella minore di nome Laura e i nonni erano di Lipari. Massiccia è stata infatti nel corso del secolo scorso ma anche sul finire dell’800 l’emigrazione dalle isole Eolie verso l’Australia considerata, tra il serio e il
faceto, l’ottava isola dell’Arcipelago. Anche gli antenati di Lady Gaga provengono dal messinese, da Naso e Barcellona Pozzo di Gotto in particolare. La star all’anagrafe fa Stefani Joanne Angelina Germanotta ed è m nata il 28 marzo 1986 al Lenox Hill Hospital, nell’Upper East Side di New York. Anch’ella, così come la Imbruglia, ha una sorella minore (Natali). La celebre Tisch School of the Arts di New York ha bagnato gli esordi artistici dell’italoamericana, scuola poi abbandonata per dedicarsi completamente alla carriera musicale. Si è esibita (il suo genere musicale è la dance-pop music) nei più importanti teatri americani (Carnegie Hall in primis) e partecipato a memorabili tournée quali il Cheek to Cheek Tour, e Fame Ball Tour, e Monster Ball Tour solo per citarne alcune; ha cantato al Super Bowl dello scorso febbraio, alla veglia per le vittime della strage di Orlando, ha vinto innumerevoli premi musicali fra i quali sei Grammy Award e le sono state dedicate importanti copertine su riviste quali Forbes e Billboard. Icona-gay (nonostante la cantante non si è mai dichiarata tale), l’artista ha contribuito all’abrogazione della legge “Don’t ask, don’t tell”, che impediva alle persone apertamente omosessuali di arruolarsi nell’esercito statunitense.

Così come la Imbruglia anche Lady Gaga si è data al cinema (quattro le pellicole al suo attivo) ed alla televisione (è una delle protagoniste della celebre soap opera “I Soprano”). Laura Pergolizzi, nota con il nome d’arte di LP, è nata a Huntington il 18 marzo 1981, ed è una cantautrice statunitense, recentemente ospite d’onore al Festival di Sanremo ove si è esibita cantando le sue celebri “Lost on you” ed “Other People”. Genitori italiani con nonni e bisnonni originari di Napoli, Messina, Palermo e con finanche un
po’ d’Irlanda. Si è avvicinata alla musica grazie alla madre che ne individuò subito le naturali estensioni vocali oltre a un talento straordinario. Nel 2001 uscì il suo album di esordio, Heart-Shaped Scar, per Koch Records. Da allora altri tre LP nel 2004, 2014 e 2016. L’ultimo ha per titolo “Lost on you” che contiene i due brani omaggiati alla platea sanremese oltre alla pur celebre “Into the wild”. Si è esibita sui palchi di importanti festival internazionali come SXSW, Bonnaroo, Lollapalooza, Bumbershoot, Tropfest, Sonic Boom a Tokyo e Hyde Park a Londra.

 

 

Orazio Leotta

Share: