Nell’isola trionfano le liste civiche

Un trionfo di liste civiche, quasi a testimoniare l’impopolarità dei partiti: tra i pochi comuni dove un deputato nazionale è stato confermato, Militello in Val di Catania, che ha premiato l’onorevole Giovanni Burtone, Pd.  Per il resto il voto in Sicilia conferma le coalizioni fuori dai partiti, un po’ come èp successo nel capoluogo regionale con Leoluca Orlando.   A Palma di Montechiaro ecco Castellino con il 47,46%, seguito da Rosario Bellanti (33,30%) e Martino Falsone. A Villafranca Sicula il sindaco è Domenico Balsamo che ha ottenuto 533 voti per 55,81%. E sempre nell’ Agrigentino eletto a Comitini Antonino Contino, per lui 371 voti (il 51,53 per cento). Ad Acquaviva Platani la spunta Salvatore Caruso: 386 preferenze, ovvero il 56,6%.  Ancora in provincia di Caltanissetta a Sommatino la spunta Elisa Carbone (2.216 voti per il 53,12% delle preferenze). Milko Cinà è il nuovo sindaco di Bivona: battuto per soli cinque voti (1248 a 1243) lo sfidante Marrone.

A Casteltermini vittoria per Gioacchino Nicastro (con il 41.30%), che ha avuto la meglio su Pellitteri e Ripepe. A Montallegro eletta Caterina Scala con il 51,30%. Ad Acquaviva Platani eletto Salvatore Caruso con il 56,6%, che ha avuto la meglio su Carmelo Mistretta con il 43,4%. A Butera eletto Filippo Balbo con il 22,51%. A Campofranco il primo cittadino sarà Rosario Pitanza con il 38,79%: seguono Enrico Lipari con il 37,57% e Calogero Guagenti con il 23,94%. A Marianopoli vince Salvatore Noto con il 39,74%: Francesco Baldi si ferma al 33,74%. A Resuttano la spunta Rosario Carapezza con il 58,27%. A Sommatino il sindaco Elisa Carbone vince con il 53,12% su Giuseppe Cigna (32,77%), Sebastiano Nucifora è il sindaco di Fiumefreddo di Sicilia (2.412 voti per il 45,05%). Ad Aci Bonaccorsi vittoria per Vito de Mauro (53,17%). A Calatabiano Giuseppe Intelisano eletto con il 41,37%, seguono Antonio Petralia (27,66%) e Salvatore Trovato (26,59%). A Castiglione di Sicilia Antonino Camarda l’ ha spuntata su Stefania Russotti (55,05% a 44,95%). A Fiumefreddo di Sicilia vince Sebastiano Nucifora con il 45,05%. A Licodia Eubea eletto Giovanni Verga (49,23%) su Nunzio Li Rosi (34,48%).

A Mirabella Imbaccari eletto Giovanni Ferro con il 68,14%. A Vizzini sindaco Vito Saverio Cortese, con il 28,32% A Sperlinga, in provincia di Enna, Giuseppe Cuccì ha ottiene 328 preferenze che rappresentano il 54,4% dei voti degli aventi diritto. In provincia di Palermo,  a Blufi, Vittorio Castrianni è stato votato da 377 persone con il 56,44%. A Caccamo Nicascio Di Cola : 2.229 voti – 40,98%. A Castellana Sicula: Francesco Franco Calderaro : 1.016 – 47,15%. Ancora sulle Madonie, ad Isnello, il sindaco è Marcello Catanzaro: 671 voti – 62,42%. Prizzi: Luigi Maria Lucio Vallone (2.487 – 88,92%). Ciminna: Vito Filippo Barone (1.461 voti – 56,15%). A Gangi è stato eletto ancora prima che venissero aperte le urne Francesco Migliazzo, unico candidato in lizza.

Dodici comuni al voto in provincia di Agrigento, dove il dato più eclatante è la sconfitta di Giusi Nicolini, sindaco uscente e fresca di nomina nella segreteria del Pd, indicata come possibile presidente della Regione in quota Renzi. Da sempre in prima linea nell’ accoglienza ai migranti è arrivata terza, battuta da Totò Martello, presidente del Consorzio dei pescatori, che ha ottenuto il 40,3 per cento dei consensi.

Share:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial