Sindaci, ecco le sorprese

Non sono mancate le sorprese tra i 38 comuni del Messinese chiamati alle urne per eleggere il sindaco. In tre comuni c’era un solo candidato in corsa, come a Castroreale dove si è rischiato di non riuscire ad eleggere il suo sindaco: alla fine però Alessandro Portaro, ha ottenuto 1126 voti su 2453 elettori, raggiungendo il quorum sul filo di lana.

Un solo candidato anche a Castelmola che elegge Orlando Russo con 610 voti su 1031 elettori e a Motta d’ Affermo dove in solitaria si candidava Sebastiano Adamo che ha ottenuto 460 voti su 811 elettori.
Ad Acquedolci vince Alvaro Riolo che ottiene il 61,5% delle preferenze; Ettore Dottore è il nuovo sindaco di Alcara Li Fusi (56,15%); e a Capri Leone Filippo Borrello, espressione del sindaco uscente Bernardette Grasso, batte (41,60%) Antonino Fiore (23,80%), Salvatore Caputo (22,87%) e Salvatore Paterniti (11,73%). Salvatore Calì è il sindaco di Cesarò (50,28%); a Fiumedinisi vince Giovanni De Luca (58,82%); a Francavilla di Sicilia Vincenzo Pulizzi batte, con il 41,34% dei voti, il sindaco uscente Lino Monea (33,61%), già presidente del consiglio provinciale di Messina.

Lotta al fulmicotone a Furnari: qui Maurizio Crimi (53,64%) ha battuto l’irruente sindaco uscente Mario Foti (46,36%), che ha fatto della discarica di Mazzarà Sant’Andrea il suo cavallo di battaglia. Alfio Currenti vince a Gallodoro (68,71%); Ignazio Spanò è il primo cittadino di Gioiosa Marea (51,15%).  A Itala torna in sella l’avvocato Antonino Crisafulli che ottiene il 62,38% dei voti; a Letojanni vince Alessandro Costa (56,05%) . A Librizzi Renato Di Blasi diventa sindaco con il 34,76% delle preferenze.  Lipari conferma il sindaco Marco Giorgianni (51,97%) e a Malfa, piccolo comune dell’ isola di Salina, Clara Rametta si impone con il 66,45%.  Antonino Fabio è il sindaco di Longi (52,82%); Filippo Bonansinga di Merì (54,61%); e Filippo Taranto viene riconfermato a Montalbano Elicona con ben 1002 voti (68,92%): quasi un plebiscito per il sindaco che si è speso per il borgo più bello d’Italia.  Piero Briguglio è ora sindaco di Nizza Di Sicilia (53,87%) mentre Girolamo Bertolamo conquista il comune di Novara di Sicilia con l’82% dei voti.

A Pagliara, dopo una campagna elettorale infuocata, nel corso della quale è stata incendiata la Mercedes del sindaco Domenico Prestipino,  la spunta Sebastiano Gugliotta che raccoglie il 53,47% dei voti; Domenico Ruffino (61,43%) vince a Pettineo; Maurizio Tindaro Ruggeri a Piraino con il 41,84%; Domenico Antonucci diventa primo cittadino di Roccavaldina con 325 voti.
Giuseppe Sparta vola a Roccella Valdemone con l’ 83,69% su Sergio Barbagallo.  Luigi Calderone si conferma sindaco di San Pier Niceto, la città dell’Infiorata; mentre San Piero Patti tributa il successo a Salvino Fiore con il 37,94%. A Sant’ Alessio Siculo torna in sella Giovanni Foti con il 52,06%; a Santa Marina Salina il sindaco eletto è Domenico Arabia (64,75%). Danilo Lo Giudice, espressione di Cateno De Luca, si impone a Santa Teresa di Riva con il 70,6% dei voti sull’avvocato, giudice onorario, Giuseppe Scarcella. A Santo Stefano di Camastra conferma in volata per il sindaco Francesco Re con il 79,51% dei voti; a Saponara Fabio Vinci conquista la poltrona di sindaco con 1129 voti, rispettando il pronostico del suo cognome.

Nino Musca è sindaco di Sinagra con il 62,57%; Francesco Rizzo (34,67%) di Venetico e Matteo De Marco fa il bis a Villafranca Tirrena con il 63,97% delle preferenze. Salvatore Castrovinci stravince a Torrenova con punteggio pieno, quasi il 95%. L’esatto contrario di Gaggi, dove Giuseppe Cundari ha vinto per un paio di voti contro Angelo Ingino con otto schede nulle e 2 contestate: il ricorso amministrativo è assicurato. A Gallodoro riconferma per Alfio Currenti con 191 voti, che si impone sulla sfidante Maria Stracuzzi (87 voti). A Letojanni il sindaco uscente Alessandro Costa, ha battuto Marilena Bucceri di 225 voti (1038 contro 813), in un clima avvelenato di polemiche sotterrane sui lavori da appaltare per il rifacimento dell’albergo Antares.

Share:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial