VILLAFRANCA TIRRENA. Pomeriggio interessante quello del 27 giugno, quando nell’Aula Consiliare del Comune di Villafranca Tirrena, i due schieramenti più votati che si sono contesi il posto di nuova amministrazione si sono ritrovati nella prima seduta del Consiglio Comunale.

Durante l’evento inaugurale del secondo quinquennio De Marco, che l’Assessore designato Giuseppe Cavallaro ha definito “l’amministrazione De Marco 2.0”, si è votato e proclamato il Presidente del Consiglio Gaetano Lamberto, e la sua vice Monica Castelli.

Nel suo discorso di insediamento, Lamberto ha tenuto a precisare che «ci troviamo all’interno di un’istituzione, pertanto ognuno dovrà mantenere un atteggiamento dignitoso. Ovviamente la minoranza dovrà assumere una funzione di controllo e contrasto alle azioni della maggioranza che essa ritenga sbagliate. Ma tutto ciò deve comunque sottostare alle regole del rispetto della dignità delle persone e delle istituzioni»

Hanno anche preso la parola due rappresentanti per ogni fazione consiliare.

Il candidato sindaco arrivato secondo, Antonio Celeste, ha dichiarato: «La nostra opposizione sarà vigile, critica quando servirà. Durante questi cinque anni cercheremo di applicare le proposte del nostro programma, in collaborazione con la maggioranza, se questa vorrà supportarci. Chiediamo inoltre più trasparenza nei confronti dei cittadini e l’importanza di informare tutti gli abitanti di Villafranca circa l’impiego del denaro pubblico e del modo di operare dell’amministrazione. Da parte nostra quindi, saremo un pungolo costante, saremo una forza che farà sentire il fiato sul collo dell’amministrazione»

La risposta non tarda ad arrivare da parte dell’Assessore Giuseppe Cavallaro e dal riconfermato sindaco Matteo De Marco, che concordano sulla loro ferrea convinzione di continuare ad operare nel pieno rispetto dei bisogni di tutti, sostenitori o non sostenitori della loro lista. Il sindaco ha inoltre ribadito: «La minoranza dovrà avere il buonsenso di collaborare o di criticare, ma sempre in maniera consona. È chiaro che tutto può essere migliorato, ma si deve comunque partire sempre dal rispetto, che ci sia appoggio o contrasto»

I quattro assessori scelti per costituire la Giunta sono stati i due designati Giuseppe Cavallaro, Mario Russo, seguiti dai due svelati durante la cerimonia inaugurale amministrativa, Barbara Di Salvo e Antonino Costa.

Non è ancora stato rivelato nulla circa gli assessorati che saranno assegnati ai quattro citati. Secondo alcuni pronostici, gli Assessorati potrebbero essere così distribuiti:

  • Giuseppe Cavallaro: Vice Sindaco e Assessore alla Protezione Civile;

  • Antonino Costa: Assessorato al Turismo e allo Spettacolo;

  • Barbara Di Salvo: Assessorato alle Politiche sociali e Pari opportunità;

  • Mario Russo: Assessorato alla Manutenzione.

 

Osservando gli incarichi ottenuti dalle forze di maggioranza, si intuisce che i seggi di consiglieri rimasti vuoti nella compagine di maggioranza saranno assunti da Giovanna Bruno, Angelo Giacobbe e Riccardo Ramuglia.

Il sindaco Matteo De Marco con tutta la squadra di maggioranza
Share: