Lo Street Food non è solo un fenomeno di moda, è un nuovo modo di vivere il rapporto millenario di una cultura con il proprio cibo, con le proprie radici, rein- ventandolo tutti i giorni in forma innovativa, sorpren- dente, pratica e soprattutto gustosa. Il trend è innegabile, oramai lo Street Food ha acquisito i suoi quartieri di nobiltà anche grazie alla globalizzazione, alla mediatizzazione del cibo e dei cuochi a livello planetario.

Giornali e riviste, trasmissioni televisive, guru della gastronomia hanno consacrato il cibo “on the road” a nuova icona del terzo millennio. Ora anche Mes- sina celebra il cibo di strada con la Prima edizione di Messina Street Food Fest, a Piazza Cairoli dal 12 al 15 ottobre. La manifestazione è promossa ed organizzata da Confeser- centi Messina in Partnership con il Comune di Messina, con il patrocinio dell’Assemblea Regionale Siciliana, della Città Metropolitana di Messina, della Camera di commercio e della IV Circoscrizione. All’evento parteciperanno circa 30 operatori del food, che proporranno al pubblico le più apprezzate specialità della tradizione messinese e non solo. La manifestazione sarà arricchita inoltre da spettacoli, eventi a tema e show cooking a cura di chef stellati.

A fare gli onori di casa nel corso dell’incontro di presen- tazione, l’assessore comunale allo Sviluppo Economico Guido Signorino. “E’ la prima edizione di un’importante manifestazione – ha dichiarato l’assessore Signorino – che il Comune co-organizza, aderendo all’iniziativa di Confe- sercenti. La valorizzazione dello street food incontra interesse crescente ed è elemento caratterizzante ed identitario delle tradizioni locali. Naturalmente, oltre per il food, ci sarà spazio anche per il drink locale. Il nostro intento è realizzare un evento di qualità che possa promuovere il prodotto locale e creare attrazione per la città. Abbiamo scelto per questa prima edizione piazza Cairoli per evidenziare la cen- tralità dell’iniziativa e favorirne la fruibilità”. Oggi, secondo i dati della FAO del 2007 circa 2,5 milardi di persone mangiano cibo di strada quotidiana- mente, per vari motivi: perchè è economico, perchè è il modo più rapido di passare la pausa pranzo, perchè è un modo per scoprire sapori etnici e diversi dalle proprie abi- tudini, per nostalgia dei sapori dimenticati dell’infanzia.
“ Il nostro obiettivo da sempre- ha affermato il presidente di Confesercenti Messina Alberto Palella – è quello di supportare i nostri associati e più in generale tutto il tessuto imprenditoriale in cui operiamo; per questa ragione ci impegniamo a mettere in atto ogni iniziativa che può svolgere un ruolo di promozione concreto delle attività commerciali ed artigianali di Messina e provincia. Con Messina Street Food Fest il grande pubblico entrerà in contatto con le tante realtà del settore e ne riscoprirà il valore legato alla qualità delle materie prime utilizzate e alla lavorazione artigianale dei prodotti”. L’evento, infatti, nasce anche con l’intento di recuperare e tramandare alle nuove generazioni le tradizioni gastronomiche del nostro territorio, che altri- menti rischiano di andare perdute. Lo street food, o cibo da strada, negli ultimi anni è stato fortemente rivalutato, diventando un grande strumento di socializzazione, oltre che un mezzo per fare impresa, attraverso un linguaggio che parla ai giovani in modo giovane. “La ‘mission’ di Con-fesercenti Messina- ha proseguito il presidente Palella- è anche quella di proporre momenti di aggregazione, di svago, di cultura, in tutte le sue declinazioni, per la città e i suoi cittadini. Per questo motivo la scelta della location di Mes- sina Street Food Fest è caduta su Piazza Cairoli. L’intento è quello di valorizzare questo spazio, che negli ultimi anni ha sofferto la crisi del commercio, e recuperarne la sua centralità, facendo in modo , attraverso il nostro evento, che diventi un polo di attrazione per visitatori da tutta la provincia e da altre città della Sicilia. Saranno infatti quattro giorni intensi, che vedranno protagonisti circa 30 operatori del food che proporranno ognuno una specialità da street food di qualità, ma saranno anche quattro giornate ricche di tanti eventi collaterali, come show cooking a cura di grandi chef, e spet- tacoli, che arricchiranno il programma che è in fase di elaborazione”. Per la realizzazione di Messina Street Food Fest, Confesercenti Messina ha riunito at- torno a sé un team di professionisti quali cati, che hanno speso le loro competenze, ciascuno nel loro ambito di riferimento, per proporre alla città un evento di qualità, che coinvolga il più possibile il grande pubblico. E’ stata inoltre raggiunta un’intesa con l’Istituto professionale alberghiero Antonello, che con i suoi allievi darà un contributo importante all’orga- nizzazione della manifestazione.

Gli allestimenti, curati da Cristina Ipsaro Passione e Laura Abate, sono stati pensati e progettati per dare a Piazza Cairoli un aspetto gradevole e
ordinato. Per l’occasione verranno costruite delle postazioni ad hoc, che ospiteranno gli operatori food, e una grande tenso struttura, che accoglierà gli show cooking e gli eventi tematici. All’interno della tenso struttura sono previsti 11 show cooking, nel corso dei quali chef stellati e non, si esi- biranno nella preparazione di ricette in tema street food, della tradizione messinese e siciliana. Gli show cooking saranno fruibili anche all’esterno della piazza, attraverso maxi schermi in cui verranno trasmesse le immagini di quanto accade all’interno.La formula scelta per poter gustare le specialità di Mes- sina Street Food Fest è quella del ticket – degustazione, già collaudata in altre importanti manifestazioni di settore in tutta Italia. Il biglietto, che servirà a coprire i costi degli operatori del food, sarà necessario solo per accedere alla degustazione, mentre l’ingresso all’evento è libero.

Alla conferenza stampa, oltre all’assessore comunale allo Sviluppo Economico Guido Signorino e al presidente di Confesercenti Messina Alberto Palella hanno preso parte: Cristina Ipsaro Passione, Laura Abate, Claudio Prestopino- art design e coordinamento allestimenti; Daniele Andronaco- responsabile amministrativo; Carlo Spanò- area web; Patrizia Ca- sale- responsabile marketing ed eventi collaterali; Benny Bonaffini- coordinatore area food e show cooking; Antonio Luciano Greco- ingegnere e tecnico per la sicurezza sul la- voro; Andrea Ipsaro Passione- pubbliche relazioni; Marika Micalizzi- responsabile comunicazione.

Share: